Pensioni, ignoranza allarmante: "Perché non possiamo andarci quando ci pare?"

Un post sul gruppo Facebook "Analfabetismo Funzionale" scatena una valanga di commenti che dimostrano come il tema pensionistico sia un qualcosa di sconosciuto ai più

"Ma se io voglio andare in pensione con per esempio 30 anni di contributi perché non posso ricevere la mia pensione in proporzione a quello che ho versato?", scrive Maria (nome di fantasia). "Non è che puoi andare quando ti pare", replica Giuseppe (altro nome di fantasia). "Io ne capisco poco ma cosa c'è di sbagliato nella domanda?", replica stizzita Maria. "Nemmeno io ne capisco in materia, ma capisco che ci sono persone che capiscono in questa materia che non aspettano certo soluzioni da noi incompetenti", sentenzia perentorio con una supercazzola umile ma utile Giuseppe.

Il tema che accende un dibattito dai toni così roventi è niente meno che l'agognata pensione. E le risposte degli internauti fanno emergere un quadro molto preoccupante: la maggior parte dei cittadini non ha la più pallida idea di come funzioni il sistema pensionistico. Del fatto che abbiamo adottato un sistema contributivo da oltre vent'anni, ma ancora molti non sanno perché sia necessario attendere l'età pensionabile per ricevere l'assegno (calcolato proprio partendo dai contributi versati durante gli anni lavorativi). Lo dimostra la domanda di un altro utente: "Ma è così difficile fare una legge che consenta di mandare in pensione chi vuole in base ai contributi versati??", il doppio punto interrogativo rafforza solo la perplessità di chi legge il quesito.

"Andrei subito in pensione! Magari", scrive un altro, quasi parlasse di un sogno irrealizzabile come quello di andare sulla Luna. "Mio zio con 30 euro la faceva meglio la riforma delle pensioni!!" è la sferzata di qualunquismo finale con cui non possiamo che concludere il pezzo in questione. Aggiungendo solo un'altra piccola osservazione: c'è un gran bisogno di una maggiore educazione finanziaria, se non altro per far capire a ognuno quali sorti finanziarie lo aspettano da qui all'agognata pensione e negli anni di vecchiaia in cui la percepirà.