Il Manuale dell’investitore: come una donna può essere autonoma, insieme ad altre donne

L’alleanza con altre donne è il quarto elemento fondamentale per una donna per costruire la propria autonomia finanziaria e la struttura intima e concreta della propria vita

Alcuni giorni fa ho visto un’intervista in cui Rebecca Minkoff, una stilista di borse e di moda, parlava di sé e del suo progetto “Superwomen”. La Rinkoff ha infatti realizzato un podcast settimanale, durante il quale intervista donne di successo, che rivestono vari ruoli nella società, ma che sono accomunate da un tratto comune: credono nel potere delle donne, come individui ma anche come rete di connessione.
“Il successo di ciascuna donna è il successo di tutte le donne”: è questa una delle frasi che più mi ha colpito sull’homepage del sito della Minkoff. Ma non solo. Lo spirito che pervade il progetto “Superwomen” è chiaramente espresso anche da questa frase: “When women support each other, we all rise”. Questo significa che, quando le donne si uniscono e si supportano, tutte insieme siamo in grado di crescere.
Il motivo per cui cito il progetto della Minkoff (anche se potrei citarne altri) è perché, in questo ultimo articolo dei quattro che hanno descritto i passaggi che ritengo più importanti per l’autonomia finanziaria della donna, parlo proprio di relazioni e di alleanze fra donne come strumento affinché una donna non solo riesca a credere in se stessa, ma riesca a realizzare quei progetti che le permetteranno di essere autonoma.
Ma andiamo con ordine.
Quando una donna entra in contatto con altre donne, affini a lei per età e per interessi, ma non necessariamente, il salto di qualità da una visione incentrata solo su se stessa a una visione condivisa e aperta al confronto è assicurato. In realtà (e qui parlo per esperienza diretta), è ancora più utile per una donna confrontarsi con donne che provengono da contesti diversi, perché è soprattutto attraverso la condivisione della diversità che riusciamo a essere più produttive, creative e consapevoli.
Avere la possibilità di confrontarsi con altre donne, che vivono gli stessi nostri problemi sul lavoro o in famiglia o che invece sono riuscite a realizzarsi a livello professionale o personale, ci permette di avere la misura di “dove siamo” e di quanta strada dobbiamo percorrere per raggiungere i nostri obiettivi: ma soprattutto, anche con quali mezzi raggiungere i nostri obiettivi.
La consapevolezza che così si acquisisce non solo permette alla donna di autodeterminarsi, ma anche di crearsi uno spazio di azione personale, in cui l’aspetto finanziario riveste un ruolo fondamentale.
La struttura che così riusciremo a dare all’immagine che abbiamo di noi stesse, grazie all’alleanza con altre donne, avrà una valenza personale, intima, ma anche ma anche concreta. Saper dare valore a ciò che per noi è importante, infatti, passa attraverso il confronto con le altre della nostra generazione, o nella nostra stessa situazione lavorativa o familiare: quante come noi hanno già attivato un piano previdenziale? Quante come noi hanno pensato a proteggersi dagli imprevisti? Quante hanno già pensato all’acquisto di una casa?
L’alleanza con altre donne ci rende per questo più forti e più consapevoli.

contatta l'autore dell'articolo