Il Manuale dell’investitore: come possiamo superare i condizionamenti personali negli investimenti?

In finanza comportamentale si studiano vari tipi di condizionamenti, o bias cognitivi, che influenzano le nostre scelte di investitori. Fra questi, uno dei più conosciuti è l’effetto ancoraggio

Quando si prendono decisioni, e soprattutto decisioni finanziarie, è opinione diffusa di fare scelte pienamente razionali, non influenzate da stati d’animo o condizionamenti personali. Tuttavia, la finanza comportamentale, una branca dell’economia che studia i comportamenti degli investitori di fronte a scelte finanziarie, ha individuato vari effetti determinati da fattori del tutto estranei al concetto di “razionalità”. Uno di questi è l’effetto ancoraggio: in base a questo effetto, gli investitori che devono prendere una decisione finanziaria (un investimento in un prodotto piuttosto che in un altro, per esempio) tendono a focalizzarsi su un’informazione nota, un fattore che dà sicurezza perché già conosciuto piuttosto che su fattori obiettivi.
Per spiegare meglio l’effetto ancoraggio, ho deciso questa settimana di scegliere l’opera di una grande artista messicana, Frida Kahlo: l’opera si intitola “Le due Frida” e risale al 1939, poco dopo il divorzio dal marito Diego Rivera. Nel quadro l’artista si ritrae in forma di doppio: da un lato, la Frida vestita con abiti tradizionali messicani e con un cuore ferito, sanguinante; dall’altro, la Frida dalla mentalità più libera e vestita con abiti più moderni, dal cuore integro. La Frida dal cuore infranto ha una forbice in mano e sul vestito bianco stilla sangue, come una lenta emorragia. La Frida dal cuore intatto ha in mano una miniatura con il ritratto del marito da giovane. Le due Frida sono unite per i cuori da una vena: quindi, sono in comunicazione fra loro, nonostante una sia lacerata dal tradimento e dalla separazione dal marito, mentre l’altra sia determinata ad andare avanti.
Dopo questo ritratto, Frida e Diego Rivera si sposeranno di nuovo, nonostante la donna sapesse di andare incontro a futuri tradimenti e a una vita di coppia infelice.
Che cosa c’entra questo quadro con l’effetto ancoraggio?
La Frida ferita è quella che rimane “ancorata” al vecchio amore, all’idea di un amore unico e coinvolgente, assoluto: la sua àncora emotiva è quella, ma l’àncora non solo non chiude la ferita e la fa sanguinare, ma non le permette di rifarsi una vita né di guardare avanti. La sua àncora la mantiene ferma all’immagine del passato.
L’altra Frida, invece, è quella che mantiene un rapporto con il presente e la sua vita più lucido: è determinata ad andare avanti, a lasciare l’àncora e mettersi in viaggio.
D’altronde, anche negli investimenti restare ancorati a informazioni note, ma legate al passato (ad esempio, valutare la validità di un investimento in base ai rendimenti passati; o restare legati a precedenti stime di una società quando escono nuovi dati sulla stessa, e così via), è un atteggiamento diffuso ma irrazionale. Per raggiungere l’obiettivo – nella vita come negli investimenti – non si può andare alla deriva, ma neanche restare fermi all’àncora.

contatta l'autore dell'articolo