FAI PARTE DELL' 1% PIU' RICCO DEL MONDO?

Pensi che gente come Warren Buffett, Mark Zucherberg e Jeff Bezos appartengano ad un club esclusivo di super paperoni?
Beh… hai ragione. Loro sono dei super paperoni.
Ma anche tu potresti essere membro dello stesso club!

Qualche anno fa il movimento “occupy wall street” ha messo in luce l’ineguaglianza di reddito nel mondo. Anche se ormai i protestanti sono spariti da molto, la questione è ancora molto attuale. Negli ultimi anni in realtà il divario fra i ricchi e  poveri del mondo si è addirittura allargato.

E di molto: stando allo studio del 2018 di Credit Suisse sulla ricchezza mondiale l’1% più ricco del pianeta possiede il 47% della ricchezza del pianeta. Ora ti faccio una domanda: chi c’è esattamente dentro quell’1%? La risposta a questa domanda ti sorprenderà. Garantito.

Sei pronto? Cominciamo!

La classifica per reddito

Secondo Global Rich List, un sito che mette in evidenza le disparità di reddito nel mondo, se hai un reddito di 32.400 $ all’anno (circa 28.600 eur) allora ci sei. Quindi se sei un impiegato, un’infermiera o un insegnate di scuola elementare, complimenti: fai parte dell’1% di esseri umani più ricchi del mondo.

La classifica per patrimonio. Per raggiungere il top a livello globale considerando tutto il patrimonio però, le cose cambiano un po’. Ma neanche poi così tanto: per entrare nel club dell’1% ti servono solo 770.000$.Sono circa 680.000 eur, però qui si considera tutto il patrimonio: liquidità immobili beni artistici auto, ecc. I primi della classe sono gli Stati Uniti guidano la classifica, seguiti da Cina, Germania e Regno Unito.

La diffusione della povertà. Le cifre non sarebbero così basse se non ci fossero grandi aree del mondo dove la povertà è elevatissima e perdura da molto molto tempo.
In India la ricchezza totale media è di 7024$, stando al report di Credit Suisse. In Africa è ancora più bassa: solo 4138$.Confrontare questi valori con i 403.974$ di ricchezza media negli Stati Uniti e ai 128.232 eur di noi Europei ci dovrebbe fare molto riflettere.

Ora: è vero che il termine ricchezza totale può essere fuorviante, soprattutto in paesi dove c’è una grande concentrazione di ricchezza nelle mani di pochi soggetti (come negli Stati Uniti).
Ma anche il valore di ricchezza mediano (il valore che separa esattamente a metà la popolazione) negli Sati Uniti di 61.667$ supera di moltissimo quello di altre parti del mondo.

Per concludere. Il termine “top 1%” del mondo può sembrare un club super esclusivo, ma è in realtà un club al quale appartengono molte più persone di quelle che si pensa.  Un’ultima riflessione (non troppo triste, eh…): ogni tanto fermiamoci a pensare a quanto sono ricchi i paesi sviluppati – a quanto siamo ricchi noi – in confronto alla vasta maggioranza delle persone con le quali condividiamo il pianeta. Ancora sicuro di avere molto da lamentarti?

contatta l'autore dell'articolo