LaMiaConsulenza.it Investimenti Immobiliari

Case, sei anni al buio: prezzi giù anche nel 2017

Il valore degli immobili continua a scendere senza sosta: l’Italia non ha superato la fase critica, cominciata sei anni fa, e non si intravede alcun miglioramento

Nel 2017 è proseguito inesorabilmente il calo dei prezzi delle abitazioni italiane: è il sesto anno consecutivo che accade. La riduzione rilevata dall’indagine Istat è stata dello 0,4% rispetto all’anno precedente. E anche se la flessione è stata lieve, il mercato immobiliare non riesce a scuotersi e a venir fuori dalla crisi iniziata ormai da diversi anni.

Anche il 2018 non sembra essere l’anno della svolta: secondo un’analisi del sito immobiliare.it nel primo trimestre non ci sono cambiamenti nella tendenza al ribasso dell’ultimo periodo. Un trend confermato ulteriormente dall’indagine sui mutui fatta da Crif, che ha stimato una diminuzione nelle richieste dell’8,9% rispetto al primo trimestre 2017.

Il futuro, quindi, resta quanto meno nebuloso. Perché il problema è particolarmente radicato in Italia: per Eurostat il nostro è l’unico mercato in cui nello scorso anno le quotazioni immobiliari sono risultate ancora in discesa, mentre al contrario nel resto di Europa si è registrata una risalita. Una realtà ormai acclarata: la timida ripresa del settore non ha aiutato le case a riprendere valore.

Infatti, andando a guardare alla situazione complessiva dall’inizio della crisi immobiliare si riscontra un ribasso medio nel prezzo delle abitazioni del 30%. Un dato che rende ancor più chiara la fase terribile del mattone. Una discesa lenta e inesorabile, sei anni al buio, senza ancora riuscire a scorgere la luce in fondo al tunnel.